Centro John Bowlby

Il Centro di Psicoterapia Cognitiva John Bowlby (CPCJB) è un centro clinico multispecialistico per la diagnosi e la cura dei disturbi emotivi e del comportamento dell’adulto, del bambino, della coppia e della famiglia. E’ un centro formato da specialisti che hanno una formazione comune in psicoterapia cognitiva, ma con varie specializzazioni: standard, costruttivista ed evolutiva, schema therapy, mindfulness ed emdr.

La formazione in psicoterapia cognitiva accomuna i terapeuti del centro nel concepire il trattamento in senso pragmatico, collaborativo, tendenzialmente breve e scientificamente orientato. Il centro offre consulenza e trattamento di psicoterapia per vari disturbi emotivi dell’adulto e del bambino: ansia, fobie, panico, depressione, disturbi dell’alimentazione, del sonno, dipendenze, disturbi sessuali, stress e problemi esistenziali. Il centro offre anche opportunità di formazione e supervisione.

JOHN BOWLBY

Abbiamo dedicato il nome del nostro centro alla memoria dello psicologo John Bowlby.  John Bowlby (Londra, 26 febbraio 1907 – Isola di Skye, 2 settembre 1990) è stato uno psicologo e psicoanalista britannico che ha sviluppato la “teoria dell’attaccamento”, un teoria empiricamente fondata dello sviluppo psichico che ha approfondito il legame madre-bambino e la natura dei legami affettivi all’interno della famiglia. Tale teoria, ormai centrale non solo per la CENTRO JOHN BOWLBYpsicoanalisi contemporanea ma anche per la psicoterapia cognitiva, postula la natura relazionale della mente e del suo sviluppo, la centralità delle dinamiche interpersonali di attaccamento per la comprensione della psicopatologia e il ruolo sovraordinato della relazione terapeutica in ogni trattamento psicoterapeutico. La psicoterapia cognitiva standard (definita anche razionalista in contrapposizione ai successivi sviluppi costruttivisti), è incentrata sul riconoscimento e il cambiamento di particolari strutture di significato disfunzionali (schemi cognitivi), credenze centrate su di sé o di natura interpersonale che generano sofferenza. Le tecniche della terapia cognitiva standard consistono nella confutazione razionale delle credenze patogene e nella promozione di comportamenti e atteggiamenti che favoriscono l’esposizione a esperienze correttive. La teoria dell’attaccamento ha permesso ai terapeuti cognitivisti di comprendere il ruolo centrale, nella formazione della personalità e nella genesi dei disturbi emotivi, delle strutture di memoria inconscia (implicita) costruite nell’esperienza reale di attaccamento. Tale prospettiva, nuova per il cognitivismo clinico, ha permesso di allargare il lavoro del terapeuta cognitivista dall’attenzione esclusiva sui processi e i contenuti cognitivi espliciti alle strutture e ai contenuti impliciti costruiti nelle prime relazioni intersoggettive. Tali consapevolezze hanno permesso di affrontare con maggiore competenza ed efficacia i pazienti con storie traumatiche e con disturbi complessi.

DISTURBI PSICOLOGICI NELL'ADULTO

L'ansia, così come la paura, è un'emozione naturale e universale e rappresenta un segnale di allarme. Mentre la paura si manifesta in risposta...

Leggi tutto...

DISTURBI PSICOLOGICI NEL BAMBINO

Disturbi Specifici di Apprendimento (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia) e difficoltà scolastiche e di studi...

Leggi tutto...

CONSULENZA PSICOLOGICA

La  consulenza psicologica è finalizzata alla comprensione della richiesta portata dal soggetto circa il disagio presentato...

Leggi tutto...

Per una migliore esperienza di navigazione questo sito utilizza i cookies. Di seguito i pulsanti per saperne di più o accettarne l'utilizzo.